Incontro con Perla Cacciaguerra e Michele Ricciarini Mercoledì 18 luglio a Lecce

Torna alla lista

Incontro con Perla Cacciaguerra e Michele Ricciarini

Mercoledì 18 luglio - Lecce

 

 
Mercoledì 18 luglio 2007 alle ore 20.00 presso il Conservatorio Sant’Anna a Lecce, Giovanni Invitto incontrerà la poetessa Perla Cacciaguerra. Interverrà lo scenografo Michele Ricciarini
che in questi giorni è ospite della XXXIII edizione del Festival "Valle d'Itria". Michele Ricciarini ha collaborato, tra le altre, alle scenografie de "La vita è bella" e "Pinocchio"di Roberto Benigni.
Aprirà la serata, con un omaggio alla poetessa, la soprano Rosanna Mancarella, accompagnata alla chitarra da Enrico Caiaffa.
 
Perla Cacciaguerra ha visto, ascoltato, parlato con De Chirico, Pasolini, Moravia, Elsa Morante, Mario Praz, Vittorio Sereni, Sandro Penna, Cardarelli, Ungaretti, Alfonso Gatto, Giorgio Bassani, Mario Luzi, Ezra Pound, William Faulkner. Ha visto, ascoltato, parlato con la letteratura e l’arte del secolo scorso. Ma la sua migliore invenzione è il primo e unico al mondo Museo della Poesia L’allestimento del Museo è stato curato da Michele Ricciarini.
 Il Museo della Poesia, che Perla Cacciaguerra ha realizzato a proprie spese, inaugurato nel 2000 a Cesa, in Val di Chiana (Toscana), è il segno tangibile del suo amore per la poesia depositato in antichi spazi contadini. Il Museo della Poesia è stato realizzato nei locali della cripta dell'antica chiesa di Santa Lucia, ricostruita nel XVI secolo sulle rovine di quella distrutta intorno al 1200.
Le librerie a muro sono ricavate da vaglia di legno, vecchi strumenti agricoli che servivano a selezionare il grano di qualità. Alle pareti sono rimaste le botti, ora solo ornamentali, dipinte con i colori tipici della campagna aretina: azzurro cielo e giallo girasole. Le botti nella parete centrale del Museo, hanno i ritratti di Dante e Virgilio, testimoni dello spirito del Museo: “La Poesia è amore”.
Alle pareti molte poesie in cornice e pitture con versi in greco di Zizzis DIAMANTIS dell'Università del Pireo (Grecia); quadri di Villoresi, Bemporad, Jean Cocteau, volumi autografati di T.S.Eliot, Ezra Pound, Brodsky, Cardarelli, Jude Stefan, Bassani, Paul Wuhr, Peter Russell ed altri. Il museo è "non solo poesie". Infatti è anche luogo dove si fanno mostre, incontri culturali e convegni.
 
A cura di Ambra Biscuso e Sandro Turco
Info:
ambrabiscuso@libero.it e tusandro@libero.it